domenica , 23 luglio 2017
Home - I nostri servizi - Modello 730

Modello 730

Il 730/2017 redditi 2016 può essere gestito anche per coloro che non hanno sostituto d’imposta, ma che nel 2015 hanno percepito anche solo in parte redditi da pensione o da lavoro o assimilati.
In questo caso il conguaglio a credito verrà effettuato entro l’anno, direttamente dall’Agenzia dell’Entrate.

La nuova normativa prevede che l’Agenzia dell’Entrate metta a disposizione di molti cittadini, sul proprio sito, il modello 730 già compilato con dati ricavati automaticamente.
Gli interessati, attraverso un codice pin personale e dedicato, potranno confermare, modificare e integrare questi dati trasmettendo autonomamente la propria dichiarazione dei redditi.

Non è previsto quindi che l’Agenzia delle Entrate invii un modello precompilato a casa.

L’Agenzia dell’Entrate predisporrà il 730 precompilato soltanto per chi lo scorso anno ha già presentato il 730 o il mod. Unico senza P. Iva senza successive integrazioni o correzioni, e per chi ha percepito redditi da pensione o lavoro dipendente o assimilati.

Chi, attraverso il proprio codice pin, convaliderà il 730 messo a disposizione dell’Agenzia dell’Entrate senza effettuare alcuna modifica, non sarà sottoposto a controllo della documentazione di spesa sostenuta nel 2016.

In caso di rilevazione di errori nel 730 inviato tramite CAF l’Agenzia delle Entrate invierà a quest’ultimo, in quanto responsabile del controllo, la richiesta di versamento della maggior imposta accertata, sanzioni ed interessi.

Chi presenta il modello 730

Il modello 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi che possono compilare i lavoratori dipendenti senza partita iva e i pensionati.

In questo modello il contribuente dichiara i propri redditi, ma anche le spese e gli oneri detraibili che possono essere recuperati direttamente in busta paga.

Le spese sono valide se sono a carico del contribuente che presenta la dichiarazione dei redditi o di eventuali familiari a suo carico.

La dichiarazione dei redditi deve essere compilata e presentata nell’anno successivo a quello in cui i redditi sono stati percepiti o maturati.

Presentare il modello 730 tramite il CAF

Chi si rivolge al CAF dovrà consegnare una specifica delega, per consentire all’operatore il “prelievo” del 730 precompilato predisposto dall’Agenzia delle Entrate.

Dovrà inoltre presentare al CAF, in busta chiusa, la scheda per la scelta della destinazione dell’8 e del 2 per mille dell’Irpef (Mod. 730-1), anche se non è espressa alcuna scelta.
Tutta la documentazione dovrà essere fotocopiata ed insieme all’originale portata al CAF.

Solo tramite CAF si può richiedere l’elaborazione di un modello integrativo nel caso si sia dimenticato di inserire degli oneri.

Clicca nel link sottostante per visionare l’elenco dei documenti da presentare

documentazione 730

 

Guide utili:
Guida_Agevolazioni_persone_con_disabilità
Guida_Agevolazioni_Risparmio_energetico
Guida_Fisco_e_casa_Acquisto_e_vendita
Guida_Le_sanzioni_tributarie_e_penali
Guida_Ristrutturazioni_edilizie
Guida+bonus+mobili

730_2016MODELLO

Guarda anche

Modello ISEE

A COSA SERVE? Il valore ISEE serve per la richiesta di prestazioni sociali agevolate, ovvero …